n. 1 /2015- STUDIO TALIGNANI

n. 1 /2015

 

LEGGE DI STABILITA’ 2015

Gentili clienti,    

con la presente Vi segnaliamo le principali novità, aventi rilevanza fiscale, previste dalla L. del 23 dicembre 2014 n. 190 in vigore dal 01.01.2015.

 

Ø      RISPARMIO ENERGETICO – PROROGA DELLA DETRAZIONE: la detrazione per interventi di riqualificazione energetica è riconosciuta nella misura del 65% per le spese sostenute dal 06.06.2013 al 31.12.2015. La detrazione spetta nella misura del 65% per le spese sostenute, sempre lo stesso periodo, anche per le spese documentate e rimaste a carico del contribuente per:

ü            interventi su parti comuni condominiali o che interessano tutte le unità immobiliari del condominio

ü            acquisto e posa in opera di schermature solari sostenute dal 01.01.15 al 31.12.15, nel limite di € 60.000,00=

ü            acquisto e posa in opera di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili sostenute dal 01.01.15 al 31.12.15, nel limite di € 30.000,00=

Ø      RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA E ACQUISTO DI MOBILI/ELETTRODOMESTICI – PROROGA DELLA DETRAZIONE: la detrazione per interventi di recupero del patrimonio edilizio è riconosciuta nella misura del 50% per le spese sostenute nel periodo 26.06.2012 – 31.12.2015. E’prorogato al 31.12.2015 anche il riconoscimento della detrazione del 50% a favore dei contribuenti che usufruiscono di quella per interventi di recupero edilizio, sostenute per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici della  categoria A+(A per i forni) destinati all’immobile oggetto di ristrutturazione. In particolare tali spese di acquisto sono computate, ai fini della fruizione della detrazione, indipendentemente dall’importo delle spese sostenute per i lavori di ristrutturazione che fruiscono della relativa detrazione.

Ø      RISPARMIO ENERGETICO E RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA – RITENUTA SUI BONIFICI: aumenta dal 4% al 8% la misura della ritenuta che Banche e Poste Italiane sono tenute ad operare all’atto dell’accreditamento dei bonifici relativi a spese per le quali l’ordinante intende beneficiare della detrazione per risparmio energetico o  ristrutturazione edilizia.

Ø      IRAP: con effetto dal periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31.12.2014, quindi a decorrere dal 01.01.2015, a imprese, lavoratori autonomi e agricoltori è riconosciuta la deduzione della differenza tra il costo complessivo per il personale dipendente con contratto a tempo indeterminato e le deduzioni IRAP già previste dall’attuale normativa(premio inail, cuneo fiscale, contributi previdenziali…). Inoltre dal periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31.12.2014, quindi a partire dal 2015, è riconosciuto ai soggetti che non si avvalgono di lavoratori dipendenti un credito d’imposta del 10% dell’imposta lorda, da utilizzare esclusivamente in compensazione, a decorrere dall’anno di presentazione della corrispondente dichiarazione IRAP.

Ø      RIVALUTAZIONE TERRENI E PARTECIPAZIONI: è riconosciuta la possibilità di rideterminare il costo di acquisto di partecipazioni non quotate in mercati regolamentati e di terreni edificabili e con destinazione agricola posseduti al 01.01.2015. Il termine entro il quale provvedere alla redazione e asseverazione della perizia di stima e al versamento dell’imposta sostitutiva è fissato al 30.06.2015.

Ø      REVERSE CHARGE - ESTENSIONE: Vengono apportate modifiche all’art. 17 del DPR 633/72 (Legge IVA). In virtù di queste modifiche la disciplina del reverse charge (inversione contabile) è estesa anche alle prestazioni di servizi di pulizia, di demolizione, di installazione di impianti di completamento relative agli edifici.

Ø      NUOVO REGIME FISCALE FORFETTARIO: con decorrenza 01.01.2015 viene introdotto un nuovo regime fiscale forfetario per i contribuenti persone fisiche esercenti attività d’impresa, arti o professioni, che sostituisce il regime delle nuove iniziative, il regime dei minimi e il regime contabile agevolato.

Ø     SPLIT PAYMENT: Viene introdotto un particolare meccanismo di assolvimento dell’IVA, denominato SPLIT PAYMENT, per le cessioni di beni o servizi effettuate nei confronti di enti pubblici.

Ø      RAVVEDIMENTO OPEROSO - NUOVA DISCIPLINA – Vengono introdotte nuove tipologie di ravvedimento operoso, applicabili solamente ai tributi amministrati dall’Agenzia delle Entrate.

 

A disposizione per ogni eventuale chiarimento dovesse necessitarVi, porgiamo distinti saluti.

 

Milano, gennaio 2015