logo[1] 

CIRCOLARE N. 1

 

Gentili clienti,

con la presente circolare intendiamo portare a Vostra conoscenza le maggiori novità introdotte dall'Amministrazione finanziaria con decorrenza dall’anno 2012.

 

Con Decreto del Ministero dell’Economia del 12 dicembre 2011 pubblicato sulla «Gazzetta ufficiale» 291 del 15 dicembre 2011 viene stabilito l’aumento di un punto percentuale del TASSO LEGALE,  pertanto a decorrere dal 1 gennaio 2012 la misura del saggio degli interessi legali  previsto dall’art. 1284 del Codice Civile è fissata all’2,5% in ragione d’anno. La nuova misura si applicherà per tutte le operazioni che fanno riferimento agli interessi legali.

 

Con Decreto Legislativo  6 dicembre 2011 n. 201  - Manovra salva Italia - convertito con modificazioni dalla Legge 22 dicembre 2011 n. 214 vengono stabilite le seguenti novità fiscali:

DETRAZIONE 36%

La detrazione per le spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio viene collocata a regime nell’art. 16 bis del Testo Unico delle imposte sui redditi. Pertanto la detrazione in esame è in vigore a tempo indeterminato a decorrere dal 01 gennaio 2012.

DETRAZIONE 55%

E’ stata prorogata fino al 31 dicembre 2012 la detrazione nella misura del 55% delle spese sostenute per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici.

A decorrere dal 01 gennaio 2013 la predetta detrazione resta confermata a regime per effetto di quanto previsto nell’art. 16 bis del Testo Unico delle imposte sui redditi nella misura del 36%.

TRACCIABILITA’ DEI PAGAMENTI E LIMITI ALL’UTILIZZO DEI CONTANTI

Vengono introdotte nuove limitazioni all’uso del denaro contante, assegni e titoli al portatore.

In particolare viene ulteriormente ridotto da € 2.500,00= a € 1.000,00= (il D. L. 231/2011 ridusse da € 5.000,00= a € 2.500,00= tale soglia)

ü        il limite a partire dal quale è vietato il trasferimento di denaro contante, o dei libretti di deposito bancari o postali, effettuato a qualsiasi titolo tra soggetti diversi

ü         il limite a partire dal quale gli assegni bancari e postali dovranno recare l’indicazione del nome o della ragione sociale del beneficiario e la clausola di non trasferibilità

Tale disposizione è operativa dalla data di entrata in vigore del Decreto Legge (6 dicembre 2011), tuttavia l’art. 1 comma 12 del decreto prevede che non costituisce infrazione la violazione delle disposizioni in materia di antiriciclaggio commesse nel periodo dal 06 dicembre 2011 al 31 gennaio 2012.In buona sostanza, per ovviare alla limitata conoscenza delle nuove norme entrate in vigore il giorno stesso della

 

pubblicazione, il Legislatore ha concesso una vacatio legis ai fini della sanzionabilità dell’uso del contante e dei titoli al portatore per importi superiori a 1.000 euro, rimanendo in ogni caso perseguibili tutte le situazioni connesse all’uso del contante oltre la soglia di 2.500 euro commesse nel citato periodo.

AUMENTO ALIQUOTE CONTRIBUTIVE ARTIGIANI E COMMERCIANTI

Dal 01 gennaio 2012 inizia il progressivo aumento delle aliquote contributive dei lavoratori autonomi artigiani, commercianti e coltivatori diretti che sono incrementate progressivamente fino a raggiungere nel 2018, la misura del 24 per cento.

AUMENTO ALIQUOTE CONTRIBUTIVE GESTIONE SEPARATA INPS

I contributi dovuti alla gestione separata INPS sono già stati aumentati di un punto percentuale a far data dal 01 gennaio 2012, dalla Legge 183/2011 – Legge di stabilità. Le nuove aliquote contributive passano quindi dal vecchio 27,72% al 28,72%. Per gli iscritti a altre forme di previdenza obbligatoria e per i titolari di pensione l’aliquota contributiva passa invece dal 17% al 18%. Inoltre vengono estese anche i professionisti senza cassa, così come i lavoratori a progetto, le «tutele di cui all’articolo 1, comma 788 della legge n. 296/2006», ovvero il diritto all’indennità giornaliera in caso di malattia e di maternità a carico dell’INPS.

 

Milano, 09 gennaio 2012

 

Piazza Amendola 5 -  20149  Milano -  Tel   02.48009955    Fax   02.48008902


info@studiotalignani.it

  Site Map