Se avete feedback su come possiamo rendere il nostro sito più consono per favore contattaci e ci piacerebbe sentire da voi. 

LEGGE DI STABILITA’ 2018

 

Gentili clienti,    

con la presente Vi segnaliamo le principali novità, aventi rilevanza fiscale, previste dalla L. del 27 dicembre 2017 n. 205 in vigore dal 01.01.2018.

 

  • RISPARMIO ENERGETICO – PROROGA DELLA DETRAZIONE: la detrazione per interventi di riqualificazione energetica è prorogata nella misura del 65% per le spese sostenute fino al 31.12.2018.
  • RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA E ACQUISTO DI MOBILI/ELETTRODOMESTICI – PROROGA DELLA DETRAZIONE: è prorogata la detrazione del 50% per interventi di recupero del patrimonio edilizio per le spese sostenute fino al 31.12.2018. E’ prorogato al 31.12.2018 anche il riconoscimento della detrazione del 50% a favore dei contribuenti che usufruiscono di quella per interventi di recupero edilizio, sostenute per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici della categoria A+ (A per i forni) destinati ad arredare l’immobile oggetto di ristrutturazione.  Per fruire della detrazione sulle spese sostenute nel 2018, i lavori di recupero edilizio devono essere iniziati con decorrenza 01.01.2017.
  • BONUS VERDE: è introdotta per il 2018, la detrazione IRPEF del 36% su un ammontare complessivo di spesa non superiore a € 5.000,00 per immobili ad uso abitativo, fruibile dal proprietario o dal detentore dell’immobile sul quale sono stati effettuati interventi di “sistemazione a verde” di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi ovvero di realizzazione di copertura a verde di giardini pensili.
  • DETRAZIONE PER STUDENTI UNIVERSITARI FUORI SEDE: la detrazione per le somme relative ai canoni di locazione sostenuti dagli studenti universitari fuori sede è riconosciuta agli studenti iscritti ad un corso di laurea presso un’Università ubicata in un comune diverso da quello di

 

residenza distante da quest’ultimo almeno 100 Km., e comunque in una provincia diversa, per un importo non superiore a € 2.633,00. Limitatamente ai periodi d’imposta in corso al 31.12.2017 e al 31.12.2018 il requisito della distanza di cui sopra si intende rispettato anche all’interno della stessa provincia ed è ridotto a 50 Km. per gli studenti residenti in zone montane o disagiate.

  • DETRAZIONI PER ABBONAMENTI AL TRASPORTO PUBBLICO: è introdotta la norma che prevede il riconoscimento di una detrazione IRPEF del 19% delle spese sostenute per l’acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale per un importo non superiore a € 250,00.
  • DETRAZIONI PER FIGLI A CARICO DI ETA’ NON SUPERIORE A 24 ANNI: a decorrere dal 01.01.2019 per i figli di età non superiore a 24 anni il limite di reddito complessivo per essere considerati fiscalmente a carico è elevato dagli attuali € 2.840,51 a € 4.000,00
  • BONUS BEBE’: è previsto il riconoscimento dell’assegno, ex art. 1 co. 125 L. 190/2014, anche per ogni figlio nato o adottato dal 01.01.2018 al 31.12.2018, fino al compimento del primo anno d’età ovvero del primo anno d’ingresso nel nucleo familiare a seguito dell’adozione.
  • BONUS STRUMENTO MUSICALE: è previsto anche per il 2018 il contributo del 65% del prezzo per massimo € 2.500,00, per l’acquisto di uno strumento musicale nuovo, a favore degli iscritti ai licei musicali ai corsi pre-accademici, ai corsi del precedente ordinamento, ai corsi di Diploma di I e II livello dei Conservatori di musica, degli Istituti superiori di Studi Musicali e delle Istituzioni di Formazione musicale e coreutica autorizzate a rilasciare titoli alta formazione artistica, musicale e coreutica.
  • RETRIBUZIONI – MODALITA’ DI PAGAMENTO: a decorrere dal 01.07.2018 i datori di lavoro/committenti non possono più corrispondere retribuzioni in contanti ai lavoratori, a prescindere dalla tipologia di lavoro

 

instaurato. Dalla suddetta data le retribuzioni vanno corrisposte tramite banca o ufficio postale utilizzando il bonifico, strumenti di pagamento elettronici, l’assegno ecc…. Da questa norma sono esclusi i rapporti di lavoro instaurati con le pubbliche amministrazioni e quelli rientranti nell’ambito di applicazione dei contratti collettivi nazionali per gli addetti ai servizi familiari e domestici.

  • CEDOLARE SECCA: la cedolare secca con aliquota ridotta del 10% per i contratti a canone concordato relativi ad abitazioni ubicate nei Comuni ex art. 1 co. 1 lett. a)e b) D.L. 551/1988 e negli altri Comuni ad alta tensione abitativa individuati dal CIPE, è applicabile per gli anni dal 2014 al 2019.
  • DETRAZIONE IRPEF PER POLIZZE ASSICURATIVE PER CALAMITA’ NATURALI: è introdotta la norma secondo cui è detraibile per il 19% la somma relativa ai premi per le assicurazioni con oggetto il rischio di eventi calamitosi stipulate relativamente a unità immobiliari a partire dal 01.01.2018.
  • AUMENTO ALIQUOTE IVA: si stabilisce che l’aliquota IVA del 10% è incrementata di 1,5 punti percentuali dal 01.01.2019 (passando così al 11,5%) e di ulteriori 1,5 punti percentuali dal 01.01.2020 (arrivando quindi al 13%). L’aliquota IVA del 22% è incrementata di 2,2 punti percentuali dal 01.01.2019 (passando così al 24,2%), di ulteriori 0,7 punti percentuali dal 01.01.2020 (passando così al 24,9%) e di ulteriori 0,1 punti percentuali dal 01.01.2021 (arrivando quindi al 25%).
  • ABOLIZIONE SCHEDA CARBURANTE: con effetto dal 01.07.2018 è abolita la SCHEDA CARBURANTE, e viene stabilito che gli acquisti di carburante per autotrazione effettuati presso gli impianti stradali di distribuzione da parte di soggetti passivi IVA debbano essere documentati da fattura elettronica. Ai fini della deducibilità del relativo costo e della detraibilità dell’IVA a credito gli acquisti di carburante devono essere effettuati esclusivamente tramite carte di credito, di debito o carte prepagate.

 

  • OBBLIGO FATTURAZIONE ELETTRONICA SOGGETTI PASSIVI IVA: a decorrere dal 01.01.2019 vi sarà l’obbligo, per le cessioni di beni e le prestazioni di sevizi effettuate tra soggetti residenti, stabiliti o identificati nel territorio dello Stato, di emettere esclusivamente FATTURE ELETTRONICHE, utilizzando il sistema di interscambio (SDI).
  • TASSAZIONE DIVIDENDI: ai dividendi collegati a partecipazioni qualificate (oltre che non qualificate) è applicabile la ritenuta del 26% da parte del soggetto IRES erogatore per gli utili realizzati a partire dal 01.01.2018. Restano invariate le percentuali previste per gli utili che si sono formati fino al 31.12.17 e precisamente:
  • 58,14% per i dividendi formatisi a decorrere dall’esercizio successivo a quello in corso al 31 dicembre 2016 (generalmente dal 2017);
  • 49,72% per i dividendi formatisi a decorrere dall’esercizio successivo a quello in corso al 31 dicembre 2007 e fino all'esercizio in corso al 31.12.2016 (in generale dal 2008 al 2016);
  • 40% per i dividendi formatisi fino all'esercizio in corso al 31 dicembre 2007 (in generale fino al 2007);
  • MAXI AMMORTAMENTI e IPER AMMORTAMENTI: è prorogata la possibilità per imprese e lavoratori autonomi che investono in beni strumentali nuovi dal 01.01.2018 al 31.12.2018 (30.06.2019 se entro il 31.12.2018 sia accettato il relativo ordine e siano pagati acconti pari al 20% del costo di acquisto) di aumentare il costo di acquisizione di tali beni del 30% al fine del calcolo delle quote di ammortamento e dei canoni di leasing (cd. MAXI-AMMORTAMENTO).

Inoltre, per le imprese che investono in beni nuovi finalizzati a favorire processi di trasformazione tecnologica/digitale, compresi nell’allegato A, entro il 31.12.2018(31.12.2019 se entro il 31.12.2018 sia accettato il

 

 

relativo ordine e siano pagati acconti pari al 20% del costo di acquisto) il relativo costo è aumentato del 150% (cd. IPER – AMMORTAMENTO).

  • IMPOSTA SUL REDDITO D’IMPRESA: le disposizioni in materia di IRI (l’introduzione per le imprese individuali e le società di persone in contabilità ordinaria dell’imposta sul reddito d’impresa (cd. IRI) nella misura del 24%) è differita al 01.01.2018.
  • RIVALUTAZIONE TERRENI E PARTECIPAZIONI: è riconosciuta la possibilità di rideterminare il costo di acquisto di partecipazioni non quotate in mercati regolamentati e di terreni edificabili e i terreni a destinazione agricola.

 

A disposizione per ogni eventuale chiarimento dovesse necessitarVi, porgiamo distinti saluti.

 

Milano, febbraio 2018

 

 

 

 

Piazza Amendola 5 -  20149  Milano -  Tel   02.48009955    Fax   02.48008902


info@studiotalignani.it

  Site Map